Recensioni: “Seitan Tonnè” by Sojasun

Eccoci giunti al fatidico momento delle recensioni. In italiano. E di cosa parliamo oggi? Di uno dei prodotti più dibattuti dell’anno, ma che dico, di tutti i tempi: il SEITAN TONNATO! O “Satan”, per gli amici. 

Chi sta scrivendo questa recensione non è un’amante del seitan. Non è solo una questione di gusto, ma di consistenza: odio la roba gommosa, motivo per cui – per me – seitan, muscolo di grano e tutti i loro parenti potrebbero tranquillamente essere inghiottiti dal grande buco nero della galassia, che io non verserei una lacrima. Qua dove vivo il seitan non esiste infatti, e vivo senza sentirne la mancanza.

Quando sono venuta in Italia ad agosto, ero in cerca di una cena veloce, che non richiedesse la pratica del cucinare (ho preso la vacanza molto alla lettera), quindi mi sono fiondata all’Esselunga di Porta Garibaldi e là la scoperta: il Seitan Tonné di Sojasun. Essendo col mio ragazzo, che il seitan non sa cosa sia, e ancor meno quello tonnato, ho pensato: “eddai, proviamolo, che se è buono almeno avrà più o meno un’idea di quello che mangiamo in Italia”. Così l’ho acquistato, per la modicissima cifra di… beh, leggete sotto per sapere tutte le info! 

Seitan Tonné – Sojasun

180 gr, 3,59 €   Voto: ★★★ 

Seitan Tonnè SojasunConosco e apprezzo Sojasun, una marca che peraltro credevo fosse inglese e invece è francese. Molto bene. Dicevo, conosco e apprezzo i loro prodotti, che per qualche motivo (forse la vicinanza fisica con la Francia?) trovavo a Brighton, ma che qua in Scozia proprio col piffero. I loro burger, tofu e yogurt sono stati i primi cibi veg* che ho mangiato da neo-vegetariana nel lontano 2009, quando all’Esselunga non si trovava null’altro che loro e Valsoia. Oggi la situazione è chiaramente molto diversa, il mercato è molto competitivo e, quindi, ci si deve inventare nuovi prodotti che siano in grado di stupire, come questo. 

Come ho scritto, non amo molto il seitan, e per di più non ho nemmeno un palato facile. Sono quindi partita con un approccio negativo, aspettandomi il peggio. Ed ero davvero sicura che quel peggio sarebbe arrivato, più telefonato della love story fra Jon e Daenerys. E invece, la sopresona. Apro la confezione, divido le porzioni fra fettine e salsa, e poi via con l’assaggio.

Incredibilmente, mi piace.

Ora, non so se sia stata l’enorme fame che avevo sul momento a farmi apprezzare questo seitan tonnato, ma l’ho seriamente trovato piacevole. Buona la consistenza, non gommosa e insapore come mi aspettavo, interessante la salsa, che forse non sa proprio di salsa tonnata, ma ci va abbastanza vicina, o comunque risulta gradevole al palato. L’unica pecca che mi duole riconoscere al prodotto (nula di tragico, comunque) è proprio la salsa. Quando è fredda di frigo, risulta abbastanza grumosa e molto poco vellutata. Quindi una cosa che vi consiglio è di separarla dalle fettine di seitan, farla “sciogliere” in qualche modo (non so, dieci secondi nel microonde o in altra modalità che vi è comoda) e poi ridistribuirla.

Per il resto, devo dire che il Seitan Tonnè di Sojasun supera la prova, figurandosi come un buon antipasto o secondo molto leggero. Quello che mi fa più male è però il prezzo: quasi 4 euro per qualche fettina in salsa simil tonnata mi sembrano un po’ troppi, onestamente. Se fossimo a “Ok, il Prezzo è Giusto” io gli darei un 2,80 €. Ma vabè, dettagli, magari è perché è ancora nuovo, non so. 

Insomma, dategli una chance, non è poi così satanico! 

Alla prossima!