50 sfumature di tofu

tofuAh, il tofu.
Se dichiari pubblicamente di essere vegano, la gente a cui stai parlando assumerà in modo automatico che il tofu sia un’estensione del tuo corpo, o che il fatto che te ne cibi sia implicitamente annesso, come il verbo “uscire” implica l’avverbio “fuori” (perché mica si può “uscire dentro”). Il punto è che nessuno pensa all’eventualità che il tofu ai vegani non piaccia. A un buon 70% di vegani – me inclusa, fino a metà 2015 – il tofu fa orrore. E’ tipo il Babau, fa paura. E non credo sia un caso se perfino nel film Lady Vendetta, il blocco di tofu al naturale viene presentato come mezzo di espiazione dei propri peccati… no, per dire, eh. 

Avevo già affrontato il discorso tofu & seitan, ma si parla di 5 anni fa, e in base alle mie successive esperienze posso candidamente affermare che il primo blocco di tofu con cui sono venuta a contatto nel lontano 2009 (menzionato nel link poco sopra) aveva dei problemi. Era Valsoia, e ai tempi Valsoia era l’unica marca che lo distribuiva al supermercato. Nel mio post dico che ci feci delle polpette di spinaci, e che erano amare come la Novalgina. Non so che razza di tofu abbia consumato, né come mai non sia morta, dato che penso fosse scaduto o qualcosa di simile, ma tant’è. Quell’esperienza mi traumatizzò per lungo tempo. Sono passati quasi nove anni da allora, e il mio rapporto col tofu è migliorato: lo mangio fuori, lo compro spesso. Una passeggiata di salute! 

Eppure molti di voi lo trovano ancora orripilante, e proprio non riescono a farselo piacere. Che fare, dunque? 

La settimana scorsa una ragazza ha chiesto aiuto nel nostro nuovissimo gruppo su Facebook. Il suo problema è che ha tentato tutte le strade percorribili col tofu, ma il risultato è sempre lo stesso: non le piace. La nostra squadra Tofu Squad le è subito venuta in soccorso, proponendo delle idee interessanti su come cucinare il malefico blocchetto bianco. Ecco cosa ne è venuto fuori! 

Tofu Katsu Curry

JulesTofu Strapazzato e Tofu Katsu Curry
Per il tofu strapazzato basta seguire la ricetta base di questa signora inglese, che ci spiega in video passo per passo come preparare il famoso “scrambled tofu”. Una volta appresi i fondamentali, potete aggiungerci quello che più vi piace. Vi consiglio di mangiare questa variante con pomodori freschi a fette, funghi saltati e salsicce veg*, nella migliore delle tradizioni britanniche. 
Per il Katsu Curry, si impana il tofu nel pan grattato (anzi, consiglio: tostate voi il pane e frullatelo in un frullatore, viene più grosso) dopo averlo passato in un composto di amido di mais (1 cucchiaio) e acqua (2 cucchiai), e lo si frigge fino alla doratura. Bollite il riso su cui poi verrà adagiato il tofu, e ricoprite con la salsa al curry, di cui vi metto la ricetta ad opera di Jamie Oliver. Spolverizzate con cipollotto fresco tagliato fine! 

SimoneTofu a cubetti saltato con salsa di soia, zucchine, carote a striscioline e funghi (a suo dire, il tocco vincente)  

GiuseppeChilli di Tofu 
In un tegame si fa saltare con un pò di cipolla del tofu affumicato preventivamente spappolato con una forchetta. Poi si aggiungono peperoncino e fagioli (consiglio i fagioli neri – ndJules), e si lascia cuocere per un po’. A questo punto, si aggiungono pomodori freschi e passata di pomodori. L’autore della ricetta afferma che ne esce una zuppa piccante buonissima, e che se messo sui crostini o freselle, questo tofu è eccezionale!
 
Il buon Giuseppe ci propone anche il tofu saltato con peperoni e olive nere al pomodoro. Sembra molto interessante! 

SH_TORTA_SALATA_SPINACI_FETA-770x470Grace e NatalieTorta salata di Spinaci e Tofu
Avete mai fatto una torta salata con ricotta e spinaci? Scommetto che la risposta è sì, e a questo punto non dovete fare altro che sostituire la ricotta col tofu. Come dite? E le uova? Per questa specifica preparazione vi consiglio di usare mezzo bicchiere di farina di ceci con mezzo bicchiere d’acqua. Funziona! 

DianaHamburger di Ceci, Carote e Patate con Tofu 
Usate ceci già lessati e bollite le carote e le patate. Schiacciatele a dovere, e spappolate il tofu. Incorporate il tutto, e per legare ulteriormente l’impasto potete aiutarvi con un cucchiaio di amido di mais e due d’olio di oliva. Salate, pepate, speziate e cuocete, in padella o al forno!

TofuInfine, Glenda ci consiglia di bollire il tofu per 3-4 minuti in acqua, in modo da fargli perdere la consistenza gommosa e da renderlo più buono! Un consiglio mica male, eh? 

Queste sono solo idee ovviamente, ricordatevi che il tofu è un ingrediente versatile e potete davvero utilizzarlo per qualsiasi tipo di preparazione, giocando con la vostra creatività

Fateci sapere se avete provato una di queste idee, alla prossima!